Il lavoro di una fotografa di matrimoni – Christine Fey-Demaret

Oggi andiamo in Francia per conoscere Christine Fey-Demaret, una fotografa specializzata nella fotografia di matrimonio. Christine ci racconta il suo viaggio e come la sua passione per l’arte vi è d’ispirazione per le foto che fa. Se stai cercando un fotografo per  il tuo matrimonio, continua a leggere! 1. Come mai hai scelto di diventare […]

Oggi andiamo in Francia per conoscere Christine Fey-Demaret, una fotografa specializzata nella fotografia di matrimonio. Christine ci racconta il suo viaggio e come la sua passione per l’arte vi è d’ispirazione per le foto che fa.

Se stai cercando un fotografo per  il tuo matrimonio, continua a leggere!

1. Come mai hai scelto di diventare una fotografa?

Non avrei mai pensato di diventare fotografa…Essere un fotografo significa avere una visione dello spazio e di cosa sta succedendo, significa essere coinvolti quando si cerca di fermare il tempo per far vedere un punto di vista, è una sensazione e la foto cerca di ritrarre la nostra personalità.

Se la domanda fosse “ perchè sei diventata fotografa professionista?” risponderei : “perchè è il miglior lavoro al mondo che mi da l’opportunità di vivere la mia passione.

French wedding photographer - Perfect Venue

2. Perchè hai deciso di specializzarti nella fotografia dei matrimoni?

Un matrimonio è un giorno unico per gli sposi e per i loro amici e familiari. La fotografia di matrimonio è una sfida che non possiamo perdere.

Oltre al servizio fotografico, è un incontro con persone che avranno fiducia in te per immortalare l’amore che li unisce.

Il servizio fotografico è un supporto per i loro ricordi, i loro sentimenti. Che sia prima, il giorno del matrimonio o anche dopo, un fotografo ha un rapporto privilegiato con la coppia. Il fotografo di matrimoni è un lavoro da sogno, mescola la copertura dal vivo, uno scatto, devi essere reattivo e guardare ovunque per cercare di catturare questi bei momenti che chiamo “riflessi di anime” con un tocco artistico finale.

French wedding photographer - Perfect Venue

3. Quali sono le tue ispirazioni?

Le mie ispirazioni? Direi di iniziare da”La vita e il momento” … quindi da un punto di vista fotografico molti fotografi sono fonte d’ispirazione, indipendentemente dal loro stile, è impossibile dirti ogni nome. Guardo quotidianamente le foto di altre persone, Instagram è una perfetta fonte di ispirazione per me, sia che i fotografi siano estranei o di successo.

4. Cosa rende un buon fotografo di matrimoni?

È importante seguire, supportare e consigliare la coppia prima e durante il matrimonio, sempre con umorismo e semplicità.

Assicurarsi di essere nelle migliori condizioni possibili e anticipare. Essere ovunque, vedere tutto, catturare ogni istante, ogni emozione … catturare momenti reali e belli. Devi essere d’accordo con la tua visione e devi saperti esprimere senza vincoli, attenerti al tuo stile.

French wedding photographer - Perfect Venue5. Quanti matrimoni fai all’anno?

Faccio tra 10 e 20 matrimoni all’anno, preferisco la qualità alla quantità… perché trovo i rapporti con la coppia molto importanti, a volte capita che mi rifiuto di fotografare un matrimonio.

La fotografia di matrimoni dev’essere passione non costrizione.

6. Lavori con wedding planner?

Succede, ma vengo più spesso direttamente dalla coppia. Non sarei contrario a un’eventuale collaborazione se l’occasione si presentasse e corrispondesse alle mie aspettative.

French wedding photographer - Perfect Venue7. Qual è il tuo stile di fotografia? Cambia in base ai matrimoni?

No, non cambio stile tra i matrimoni.

Mi piace tutto ciò che è vivo, bello, raffinato, luminoso … Adoro raccontare una storia. Il mio momento fotografico  preferito è la preparazione del matrimonio, l’invito, l’abito, l’ambiente, la decorazione … il momento in cui gli sposi si preparano prima della cerimonia, il momento in cui lo sposo scopre la sua bellissima sposa, i momenti emotivi e i ritratti nuziali … Ogni momento durante un matrimonio è perfetto per la foto perfetta.

 Lo stile corrispondente? Fine-Art

8. Quali sono le parole che caratterizzano meglio il tuo lavoro?

Visione – Estetica – Racconto

Questa intervista ti è stata di aiuto? Se vuoi saperne di più sul lavoro di Christine Fey-Demaret o della sua azienda, non esitare a visitare il loro sito Web: speriamo che tutto ciò che ci ha detto ti abbia aiutato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *